Ti trovi in: Home Strumenti I protagonisti F Antonio Fogazzaro
Antonio Fogazzaro PDF Stampa E-mail
Nacque a Vicenza nel 1842. Partecipò fanciullo al clima risorgimentale delle lotte antiaustriache. Fu liberale e cattolico insieme. Pubblicò il suo primo romanzo Malombra nel 1881 e affiancò all’opera di letterato quella d’intellettuale attivo nelle discussioni sulla lingua italiana e sulla scuola. Scrisse in prosa e in versi, come testimonia la sua prima raccolta di poesie edita nel 1887. Protagonista delle tensioni spirituali del suo tempo contribuì alla ricerca di una conciliazione tra le teorie evoluzioniste e la fede cattolica. Affidò al romanzo il compito di educazione morale, non disgiunta da un profondo sentimento religioso. Elementi, questi, già presenti in Malombra e poi sviluppatisi nella  sua opera più celebre Piccolo mondo antico, pubblicata nel 1885 e ne Il Santo che uscì nel 1905.  Senatore del Regno dal 1896. Nel primo decennio del Novencento, esercitò un’influenza fortissima su quel gruppo di giovani lombardi riuniti intorno alla rivista “Rinnovamento”, tra i quali Tommaso Gallarati Scotti, Alessandro Casati, Antonio Alfieri che a lui si legarono di affetto ed amicizia. Guidò l’opera del Comitato di soccorso di Vicenza per il terremoto di Reggio Calabria e Messina al quale aderì Umberto Zanotti Bianco e  che segnò l’inizio della sua azione meridionalista. Morì nel 1911.